Cos’è e come funziona il metabolismo

0
522

Come funziona il metabolismo? Troppo spesso parliamo di questo meccanismo, dando per scontato che il suo funzionamento sia chiaro e limpido per tutti.

Questa meccanica infatti, risulta alla base di alcuni regimi alimentari, tra cui per esempio la famosa dieta del supermetabolismo. Forse è il momento di capire perlomeno le basi di ciò che accade nel nostro corpo.

Come funziona il metabolismo: facciamo chiarezza

Il metabolismo è tutto l’insieme dei processi biochimici che avvengono nel corpo umano (e non solo) per tramutare gli alimenti assunti in energia o comunque materiale sfruttabile dal fisico.

Un processo che diamo troppo spesso per scontato, ma che in realtà non è così: prima che il cibo venga assimilato infatti, deve compiere una serie di “lavorazioni” da parte del nostro corpo.

La necessità di assumere sostanze, naturalmente, varia da quante energie consumiamo quotidianamente: pare piuttosto logico che un atleta consumi molto di più rispetto a una persona sedentaria.

Proprio per questo è necessario suddividere il metabolismo in basale, ovvero quello standard, necessario per rimanere in vita e mantenere attive le funzioni vitali di una persona e quello invece legato all’attività fisica.

Sport e metabolismo

Ogni singolo organismo funziona in maniera leggermente diversa: di sicuro, il metabolismo basale ha un’influenza piuttosto pesante per quanto riguarda il fabbisogno energetico.

Cosa vuol dire ciò? Che l’attività fisica ha si un’incidenza, ma necessità costanza e grande perseveranza affinché possa influenzare in qualche modo il metabolismo.

Mentre si fa sport il metabolismo ha un consistente aumento e va a influire anche nelle ore immediatamente successive. Naturalmente non tutta l’attività fisica ha lo stesso risultato quando si tratta di influire su questi meccanismi: l’ideale sarebbe alternare attività aereobiche a esercizi da palestra.

Il consiglio in tal senso è di effettuare almeno 3 allenamenti a settimana (naturalmente con l’intervallo di almeno un giorno tra uno e l’altro) con possibilmente un’ora di attività piena. Come pare più che logico, non bisogna forzare ma aumentare gradualmente la mole degli allenamenti: in parole povere, devi arrivare a fine sessione con una moderata stanchezza ma non totalmente senza energie.

Cosa succede accelerando il metabolismo

Con un’alimentazione adatta e una giusta attività fisica è possibile accelerare il metabolismo. Ma cosa comporta ciò? Consumando più energia e quindi più elementi assimilati, si tende a ingrassare di meno in quando vi è un accumulo minore di sostanze.

Il risultato? La tendenza generale è quella di non ingrassare ma di mantenere stabile (o persino ridurre) la propria massa corporea.

 

 

Commenti
SHARE