Tonno: l’olio esausto va riciclato anche durante la quarantena

0
103
tonno

Gli innumerevoli condimenti che compongo la tua dieta abituale forniscono una serie di vantaggi che possono andare anche al di là del semplice apporto nutritivo. Difatti, è ormai noto che l’olio (soprattutto quello del tonno) si apre a molteplici impieghi destinati a migliorare la tua vita. Inoltre, farlo durante questo periodo caratterizzato da una quarantena a singhiozzo, aiuta il tuo potere di spesa.

Insomma, un’agevolazione non da poco poiché le incertezze si accumulano in maniera indiscriminata lasciando un profondo senso di disagio esistenziale. Uno spauracchio da evitare, quindi, partendo magari da un approccio maggiormente ecosostenibile e rispettoso del prossimo.

Le proprietà nutritive dell’olio del tonno

Andando nel dettaglio del discorso in questione, occorre elencare quelli che sono i benefici dell’olio ricavato dal tonno. Ricco di omega 3 e vitamina D, questo concentrato dona al tuo organismo benefit essenziali contro l’invecchiamento cellulare; in più, il suo contributo nutrizionale protegge le ossa e regola il tuo metabolismo garantendoti un profondo equilibrio.

Un indicatore, quest’ultimo, estremamente essenziale per evitare ogni genere di scompenso che, a lungo andare, può condurti a delle patologie irrecuperabili. E che con la sua incidenza, fortifica il tuo bagaglio energetico affinché tu possa affrontare la routine quotidiana con piglio costruttivo e propositivo.

Le tecniche di riciclo

Innanzitutto, per riciclare l’olio esausto del tonno puoi utilizzare un contenitore di plastica da tenere in casa o fuori al terrazzo. Raggiunta la sua massima capienza, puoi portarlo nell’isola ecologica a te più vicina che, a sua volta, lo dirotterà a quelle realtà intenzionate a riutilizzarlo.

Qualora, invece, volessi adottare una metodologia totalmente domestica, puoi adoperare il tutto come combustibile per le lanterne o per realizzare dei saponi fai da te. Con attenzione e un pizzico di inventiva, ti assicurerai dei prodotti per la cura della persona a costo zero e senza sprechi. Un’alternativa economica e gratificante al servizio del tuo benessere.

Fonte: lastampa.it

Commenti