Quali condimenti usare durante la dieta?

0
2014

La parola “dieta” è riconosciuta all’unanimità come sinonimo di sacrificio e privazioni. Quando ci apprestiamo ad intraprendere un regime alimentare controllato, spesso dobbiamo infatti rinunciare ai nostri alimenti preferiti e optare per prodotti decisamente meno saporiti.

Come se non bastasse, spesso dobbiamo effettuare “tagli” anche per quanto riguarda spezie e condimenti: si tratta dell’ennesimo colpo basso che dobbiamo incassare per poter rispettare i rigidi dettami della nostra dieta. Ma siamo sicuri che dobbiamo rinunciare totalmente al gusto per poter dimagrire?

Condimenti e dieta: un binomio che non sembra andare d’accordo, eppure…

Contrariamente a quanto si possa pensare, possiamo trovare alternative piuttosto interessanti ai condimenti comunemente utilizzati in cucina. Sia inteso che, anche al di fuori di regimi alimentari particolari, dire addio (o alla meno peggio limitare fortemente) al sale da cucina è d’obbligo.

Dopo questa doverosa precisazione passiamo alle spezie e condimenti che possiamo, seppur con morigerazione, integrare alla nostra dieta:

 

  • Aceto – Questo condimento è adattissimo ad insalate e altri alimenti che spesso vengono utilizzati durante i regimi alimentari più stretti. Se lo apprezzate, potete utilizzarlo senza particolari preoccupazioni…
  • Aglio – A molti non piace, eppure è alla base di molte pietanze della cucina mediterranea. Il suo apporto calorico è minimo e i benefici collaterali sono numerosi: se siete a dieta (a meno di direttive particolari) non dovrete rinunciare all’aglio!
  • Basilico – Il basilico è una pianta dotata di molte proprietà benefiche, oltre che di un profumo molto particolare. Il suo utilizzo non ha effetti particolari sulle diete e anzi, talvolta viene specificatamente consigliato.
  • Curry – Questa spezia esotica sta vivendo un momento di particolare popolarità nel nostro paese. Il suo sapore particolare, lo rende adatto ai piatti orientaleggianti anche se può essere un jolly piuttosto interessante per donare un sapore “esotico” anche ai cibi nostrani.
  • Olio d’oliva – Difficilmente dovrete privarvi dell’olio d’oliva (soprattutto se extra vergine). Le proprietà di questo alimento, se assunto in quantità consone, sono davvero notevoli, visto che esso include elementi antiossidanti e grassi insaturi.
  • Origano – L’origano con il suo profumo inconfondibile è una pianta utilizzata massicciamente nella nostra cucina (nella pizza ad esempio). Non solo non è dannoso, ma possiede anche diverse sostanze utili al nostro corpo come varie vitamine, amminoacidi e lipidi.
  • Peperoncino – Se amate i piatti piccanti e dovete apprestarvi a fare una dieta, potete tirare un respiro di sollievo. Grazie alle proprietà antiossidanti e digestive ne fanno un elemento imprescindibile della cucina medirettanea (soprattutto quella del sud Italia)
  • Prezzemolo – La pianta del prezzemolo contiene calcio, ferro e fosforo. Si tratta di un vegetale che non può mancare nella nostra dieta!
  • Rosmarino – Anche il rosmarino è una spezia largamente accettata in qualunque tipo di dieta. Ricco di antiossidanti e povero di calorie, questa pianta è abile e arruolabile in qualunque regime alimentare.

 

Da quanto appena mostrato, possiamo facilmente intuire quanto le diete non vadano ad influire più di tanto sull’utilizzo di condimenti. Anche se la maggiorparte di spezie e gusti appena elencati hanno effetti benefici, va sempre ricordato come la moderazione è la principale chiave per mantenere in equilibrio il nostro fisico.

Commenti
SHARE