Le sostituzioni di Dieta Plank

0
4811

La dieta Plank è molto rigida e non lascia molte vie di fuga o spiragli per “improvvisare”: il regime alimentare da seguire è piuttosto rigido e, discostarsi più di tanto dai dettami, può invalidare tutto il lavoro fatto fino a quel momento.

Sostituzioni nella dieta Plank: non si potrebbe, però…

Nonostante ciò ho provato sulla mia pelle come a volte non si abbia proprio voglia di mangiare un determinato alimento. Perché dunque non cercare alternative che ci permettano di variare maggiormente senza influire sull’efficacia della dieta? Qui di seguito ti riporto una lista di “personalizzazioni” che possono aiutarti durante la tua dieta Plank.

 

  • Gli spinaci teoricamente non sono sostituibili. Questa verdura contiene molto ferro, un elemento utilissimo per il nostro fisico che difficilmente può essere assimilato con altre tipologie di cibo. Le alghe marine, sono l’ideale sostituto per gli spinaci: esse infatti contengono molto ferro e sono decisamente gustose se condite con sale e limone.
  • Il prosciutto cotto è piacevole al palato, ma alla lunga può annoiare parecchio. Le alternative che non vanno a scombussolare i nostri piani possono essere la fesa di tacchino o la bresaola (anch’essa ricca di ferro, tra l’altro!).
  • Non ce la fai proprio a mangiare l’insalata oppure è finita al supermercato? Nessun problema! I cetrioli possono sostituirla più che degnamente (si tratta di una verdura ricca di acqua e con pochissime calorie). Se vogliamo invece arrivare proprio al limite, possiamo concederci qualche crauto cotto.
  • Il formaggio svizzero presente nella dieta Plank può essere sostituito con altri formaggi particolarmente magri come la robiola o la ricotta.
  • Le carote, che personalmente non sopporto proprio, le ho spesso e volentieri sostituite con i pomodori: sono due verdure molto diverse, ma entrambe magre e facilmente digeribili.
  • Infine ho trovato un degno sostituto del pollo, ovvero il tacchino. C’è da dire che, a causa di mangimi e trattamenti, generalmente la carne di tacchino è meno sana rispetto a quella di pollo.

 

Al di là di quelle che possono essere le sostituzioni, ti ricordo che devi cercare comunque di limitare quanto più possibile le sostituzioni alla dieta Plank. Solo in casi di estrema necessità concediti qualche eccezione e poi rientra subito nei ranghi!

Rispetta le direttive principali della dieta Plank!

Inoltre stai sempre attenta a seguire uno dei principi fondamentali di questa dieta, ovvero non assumere carboidrati fuori dai giorni e pasti indicati e niente legumi. Bisogna fare qualche sacrificio, ma vedrai che ben presto tutto sarà ripagato con una silhouette davvero invidiabile!

Commenti
SHARE