Latte vaccino: enormi benefit nutrizionali per la dieta degli anziani

0
232
latte vaccino

Quando decidi di puntare su un alimento piuttosto che un altro, lo fai essenzialmente non solo per il suo sapore ma anche per il benessere che ti può dare. D’altro canto, se con coscienza elimini gli eccessi proiettandoti su una dieta bilanciata, allora otterrai degli enormi risultati in pochissimo tempo.

E in questo solco benefico per te e per chi ti circonda si colloca anche il latte vaccino, un incredibile toccasana per la salute intestinale; con particolare riguardo per gli anziani, la cui nutrizione richiede un ulteriore occhio di riguardo al fine di scongiurare – o alleviare – pericolose patologie.

Gli studi certificano i benefici del latte vaccino

Quanto preannunciato prima si basa su evidenze scientifiche di tutto rispetto. Basta dare un’occhiata allo studio realizzato nell’ambito del progetto Prolat pubblicato, a sua volta, sulla rivista internazionale Nutrients; un lavoro di spessore, sostenuto dal Crea con i centri di Alimenti e Nutrizione di Roma e di Ingegneria e Trasformazioni Agroalimentari di Torino e dall’Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari del Cnr.

Ebbene, attraverso questo laborioso (ma gratificante) processo, adesso sai che il latte vaccino di tipo A2 ha magnifici effetti positivi sulla mucosa intestinale. E gli anziani, dinanzi a tale notizia, non possono fare altro che ringraziare gli addetti ai lavori per aver dato loro un input alimentare capace di proteggerli da diverse insidie.

Consumo e effetti positivi per l’organismo

Andando ad approfondire la studio in questione, che gode dell’appoggio della Regione Piemonte e della Centrale del Latte di Italia, puoi notare come il latte vaccino operi in modo esemplare.

Il suo consumo agevola la produzione di acidi grassi a catena corta. In questo modo, si rallenta l’invecchiamento dell’intestino tenendo alti determinati standard legati, indissolubilmente, al tuo organismo. Un fattore importante poiché la resa dello stesso difende un apparato sensibile e, quindi, vittima di eventuali alterazioni.

Fonte: ansa.it

Commenti