Dieta mangiatutto: come perdere peso senza rinunciare a nulla

0
1680
dieta mangiatutto

Mangiare è una delle azioni fondamentali della tua esistenza. E bilanciarne la qualità e la qualità della stessa richiede un approccio serio e meticoloso in grado di evitare ogni genere di rischio. Ciò, talvolta, equivale a delle rinunce alimentari piuttosto pesanti, soprattutto per i più golosi; ma da qualche tempo a questa parte si sta affermando una nuova tendenza capace dimettere al bando qualsivoglia privazione.

Si tratta, in poche parole, della dieta mangiatutto, un piano nutrizionale in cui la varietà di cibi di assumere non influisce negativamente sul tuo peso forma. Un toccasana, quindi, per chi fa della soddisfazione del proprio palato la sua principale priorità.

L’articolazione della dieta mangiatutto

Per molti, un approccio simile rappresenta quasi un sogno che si avvera. E d’altro canto non può che essere così poiché la ricchezza della dieta mangiatutto risiede principalmente nella quantità di pasti da distribuire lungo la giornata, ovvero cinque.

Così facendo, si stimola il processo di dimagrimento ed argina il fastidioso effetto yo-yo a cui il tuo corpo rischia di sottoporsi con un iter più drastico. Inoltre, le poche regole da seguire (come cucinare al forno o al vapore e usare 2 cucchiaini di olio extravergine per tutto il pasto) ti agevolano incredibilmente nella sua prosecuzione.

Il menù ideale

Passando, poi, al menù tipo della dieta mangiatutto, tieni d’occhio i seguenti consigli per i pasti previsti. A colazione, bicchiere o tazza di latte parzialmente scremato con aggiunta di caffè o tè nero o verde; in aggiunta al tutto, biscotti integrali, fette biscottate o frutta di stagione. Lo spuntino di metà mattina deve basarsi, invece, su uno yogurt magro o su della frutta secca.

Il pranzo, poi, va focalizzato su pasta integrale, riso basmati o riso integrale con pomodoro o verdura di stagione. La merenda, da par suo, si orienta sulla scelta tra una mela, una pera, un’arancia o una fetta d’anguria. Mentre la cena va valorizzata con carne bianca o rossa magra, pesce azzurro o uova bollite; in alternativa, formaggi come ricotta, mozzarella o primo sale, contorno di insalata e due fette di pane integrale.

Fonte: perugiatoday.it

Commenti