Cavoli e broccoli: alleati preziosi ed efficaci per difendere il cuore

0
133
cavoli e broccoli

Mantenere un determinato equilibrio nutrizionale può equivalere, in un modo o nell’altro, ad un percorso in cui le scelte obbligate non mancano. Se poi ti prefiggi l’obiettivo di tutelare a tutti i costi la tua salute, allora le opzioni virano verso un campionario di alternative che con le loro peculiarità ti assicurano dei vantaggi inimmaginabili.

Basti pensare a degli ortaggi come cavoli e broccoli, ideali per prevenire determinate malattie croniche dell’apparato cardiovascolare. E il merito di tutto ciò proviene sicuramente dal loro contenuto di vitamine e antiossidanti, autentici toccasana per ottimizzare il tuo benessere psico-fisico.

Cavoli e broccoli: vitamine e bontà a prova di malattie cardiache

Un lavoro condotto in Australia – la cui rilevanza lo ha condotto sulle pagine del British Journal – dimostra che cavoli e broccoli sono i principali alleati per proteggere il cuore. Sebbene molti mostrino scetticismo nei loro riguardi, le vitamine K e C presenti al loro interno esercitano un’incredibile azione di difesa per il tuo organismo.

E godendo di queste proprietà, capaci di scongiurare calcificazioni e cellule ossidate, sarai distante anni luce da quei pericolosi spauracchi che prendono il nome di infarto e ictus. Insomma, una marea di caratteristiche benefiche aventi, come scopo primario, la valorizzazione della tua stabilità organica.

Le quantità giornaliere consigliate

In merito alle dosi giornaliere di cavoli e broccoli da assumere con regolarità, lo standard si piazza su delle indicazioni molto semplici. Un quarto di tazza di broccoli al vapore, o mezza tazza di cavolo crudo, purificano e fortificano le tue difese immunitarie.

E qualora ciò non fosse già abbastanza, puoi sempre scegliere tra innumerevoli varietà che vanno dal cavolo nero al broccolo romano. Tanta sostanza a portata di mano, da alternare con altri alimenti in linea con il loro focus nutritivo; d’altro canto, è con un tabella di marcia varia e ben delineato che si ottengono i risultati migliori.

Fonte: repubblica.it

Commenti