Autostima a rischio per un italiano su tre a causa della prova costume

0
96

L’estate 2018 è ormai nel vivo e, sotto l’apparente aria di festa e relax che accompagna gli italiani al mare, vi è in realtà un po’ di malessere psicologico.

Secondo quanto rilevato da uno studio del sito InABottle.it, il 25% degli italiani non si sente fisicamente pronto alla temuta prova costume. Secondo gli esperti, le difficoltà per quanto riguarda l’autostima legate all’estate e ai costumi si può definire bikini blues. Con questo termine si va a definire una sorta di senso depressivo derivato dal non piacersi vedendosi allo specchio e nel disagio a mostrarsi in pubblico con il proprio costume.

Si chiama bikini blues ed è accompagnato da diversi sintomi

La particolare ricerca portata avanti dal già citato sito, ha preso in esame un campione di 3.000 italiani di età compresa tra i 20 e i 55 anni.

Ma quali sono i principali sintomi del bikini blues? Secondo i ricercatori ansia, intrattabilità, apprensione e sconforto sono alcuni dei più comuni segnali che accompagnano buona parte degli italiani in vista dell’estate.

Secondo i dati raccolti, anche e soprattutto grazie ai social network, i nostri connazionali cercano comunque di rimediare in modi diversi: il 43% cerca di mettersi in forma facendo un minimo di attività fisica in casa o al parco, il 37% cerca di aumentare i consumi di frutta e verdura, il 15% elimina il cibo spazzatura e l’alcol dalla propria dieta, mentre il 12% dichiara guerra al peso superfluo affidandosi a una dieta ferrea. Le iniziative illustrate, seppur positive, nella maggior parte dei casi però non vengono mantenute a lungo.

Secondo lo specialista in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva all’Università Campus Biomedico di Roma Luca Piretta però la scelta migliore rimane “La dieta mediterranea, preferendo acqua, cereali, frutta, verdura, legumi, frutta secca e olio d’oliva e poi in minor quantità pesce, formaggi e uova, e occasionalmente carne rossa. Bisogna bere 2 litri di acqua al giorno che possono diventare anche 3 nel caso si faccia molta attività fisica e a temperature elevate. Il problema della prova costume è che si ha tale percezione sempre troppo tardi e quindi ci si affida a rimedi drastici e facilmente salutari. Per questo occorre pensarci già nel periodo natalizio“.

Fonte: ansa.it

Commenti
SHARE